Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Età della Riforma e della Controriforma

Eresia e Riforma nel Cinquecento

La dissidenza religiosa in Russia

di Laura Ronchi De Michelis

editore: Claudiana

pagine: 256

La Riforma protestante, che aveva scosso l'Europa latino-germanica, coinvolse anche parte del mondo slavo ma non toccò quello slavo-ortodosso di cui la Moscovia rappresentava il centro spirituale e politico dopo la caduta di Costantinopoli. Ma nel XVI secolo anche la Russia venne scossa, con inevitabili implicazioni politiche, da aspri contrasti religiosi, in parte eredità di una precedente tradizione eterodossa, in parte frutto di più recenti controversie interne alla chiesa ortodossa. Una consolidata tradizione storiografica indicava nell'antitrinitarismo il nocciolo dottrinale originario del movimento, confluito poi in quello analogo delle vicine terre polacco-lituane; questa ricerca, basandosi su un riesame meticoloso delle fonti e su un'esegesi innovativa delle testimonianze pervenute, propone una rilettura radicale della "eresia russa" del XVI secolo, ridisegnando in maniera significativa il quadro del dibattito religioso di quel secolo. La ricca documentazione iconografica, in gran parte nuova per l'Italia, consente un riscontro diretto con i temi toccati dalle fonti.

Contro i profeti celesti

Sulle immagini e sul sacramento (1525)

di Martin Lutero

editore: Claudiana

pagine: 384

La polemica di Lutero contro i "profeti celesti" non è contro un gruppo di persone, come suggerisce il titolo, ma contro Andrea von Bodenstein detto Carlostadio come prototipo e capostipite degli Schwärmer cioè "entusiasti", "fanatici", "esaltati" – come egli li definiva – e che incarnano quella tendenza che la storiografia più recente è solita chiamare "Riforma radicale" o "ala sinistra della Riforma". Il giudizio di Lutero ha pesato per secoli su questa area evangelica radicale e solo negli ultimi decenni si è cominciato a distinguere fra le diverse tendenze e i diversi gruppi – raccolti in un unico giudizio negativo da Lutero – molto diversi fra loro. Carlostadio era realmente il capostipite di queste tendenze? Per certi versi forse sì, per altri sicuramente no. Tra Lutero e lui vi fu uno scontro – il primo grande conflitto fra Riformatori – di temperamenti, strategie e teologie diversi. Carlostadio bruciò le tappe del processo riformatore, passando dalle parole ai fatti: introdusse la celebrazione della messa in tedesco e la comunione sotto le due specie; promosse l'abolizione delle immagini sacre, dei digiuni, della confessione auricolare ecc. Per certi aspetti Carlostadio praticava quel che Lutero predicava, per altri lo anticipava, per altri ancora lo contraddiceva. Con questo scritto Lutero persegue tre obiettivi: combattere Carlostadio; presentarlo come succube all'influenza altrui; colpire la tendenza teologica che egli incarna. È uno scritto di grande vigore che è riuscito ad arginare la diffusione del pensiero di Carlostadio e ci presenta due diverse sensibilità teologiche che al loro tempo si scontrarono come alternative.

Gli articoli di Smalcalda

I fondamenti della fede (1537-38). In appendice: Trattato sul primato e l'autorità del papa (1538)

Autori vari

editore: Claudiana

pagine: 200

L'Anticristo

Replica ad Ambrogio Catarino. Passionale di Cristo e dell'Anticristo (1521)

di Martin Lutero

editore: Claudiana

pagine: 207

Lutero: l'itinerario e il messaggio

di Gerhard Ebeling

editore: Claudiana

pagine: 98

Filippo Melantone

di Heinz Scheible

editore: Claudiana

pagine: 312

La vita di Filippo Melantone

La Riforma protestante nell'Italia del Cinquecento

di Salvatore Caponetto

editore: Claudiana

pagine: 526

L'Italia non ha avuto la Riforma perché gli italiani erano refrattari alle dottrine protestanti, o perché la situazione politi

La riforma anglicana

Storia ed evoluzione della Chiesa d'Inghilterra e della Comunione anglicana

di Gino Patriarchi

editore: Claudiana

pagine: 244

L'unità effettiva della chiesa visibile secondo gli anglicani

Scuola e cultura

Compiti delle autorità, doveri dei genitori

di Martin Lutero

editore: Claudiana

pagine: 160

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento