Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Dio

Che senso può avere nel XXI secolo un’apologia della fede? Nella prima parte del libro, Paolo Ricca si propone di affrontare e discutere le maggiori obiezioni che nella modernità sono state e continuano a essere mosse alla fede in Dio e alla sua stessa esistenza. Passa poi a esporre, in maniera succinta, non già l’intero Credo cristiano, bensì i tratti più caratteristici dell’idea cristiana di Dio, così come emergono dalle pagine della Bibbia: l’autore infatti, non ha, «sul tema “Dio”, altra sapienza da offrire che quella che proviene dalla storia di Israele, di Gesù e degli apostoli». Infine, non teme di esprimere le sue personali convinzioni in merito, in dialogo costante con la cultura contemporanea e con le religioni mondiali.«A proposito dell’esistenza di Dio, è interessante osservare che la Bibbia non spende una parola per dimostrarla. Quasi come se la cosa non la interessasse. In effetti non è l’esistenza di Dio che interessa alla Bibbia, ma la sua opera, la sua storia con e per Israele, con e per l’umanità. La pura esistenza di Dio non è un tema della Bibbia. [...] Un Dio la cui essenza sarebbe l’esistenza, nella Bibbia non c’è, perché non c’è nella realtà. Dio, potremmo dire, non si accontenta di esserci, non è per questo che c’è, non esiste per esistere, ma per amare, per parlare, per creare e ricreare, per chiamare e stabilire alleanze».Paolo Ricca
formato: Libro
24,50

Oliver Cromwell e la causa valdese

Cromwell e il nonconformismo religioso nell’Inghilterra del XVII secolo
formato: Libro
38,00

Liturgia evangelica

I due volumi della Liturgia evangelica raccolgono i testi attualmente in uso nelle chiese evangeliche battiste, metodiste e valdesi sia per i culti domenicali sia per le varie occasioni particolari come battesimi, matrimoni, unioni di coppie dello stesso sesso, funerali e deposizione delle ceneri e per altre occasioni. Nella visione evangelica la liturgia è uno strumento per celebrare il culto in maniera ordinata e ragionata: chi si confronterà con questo materiale osserverà come nelle liturgie proposte si lascino ampi spazi alle preghiere spontanee, al connubio inni e liturgia, alla possibilità di lasciarsi interrogare da voci tradizionali e contemporanee, da parole di donne e di uomini.Nel primo volume si trovano le liturgie per tutte le domeniche dell’anno, comprese le festività particolari come Natale, Epifania, Pasqua e Pentecoste. Alla fine del volume vengono proposti vari schemi liturgici sulla celebrazione della Cena del Signore indipendenti dalla liturgia domenicale.Nel secondo volume si trovano le liturgie di battesimo, confermazione, ammissione di nuovi membri, funerale, deposizione e spargimento delle ceneri, matrimonio, benedizione di unioni di coppie dello stesso sesso, liturgie di occasioni particolari come il culto del 17 febbraio o della consacrazione al ministero pastorale nonché alcune nuove proposte per la liturgia della Cena del Signore e per le preghiere.
formato: Libro
34,00

Liturgia evangelica

I due volumi della Liturgia evangelica raccolgono i testi attualmente in uso nelle chiese evangeliche battiste, metodiste e valdesi sia per i culti domenicali sia per le varie occasioni particolari come battesimi, matrimoni, unioni di coppie dello stesso sesso, funerali e deposizione delle ceneri e per altre occasioni. Nella visione evangelica la liturgia è uno strumento per celebrare il culto in maniera ordinata e ragionata: chi si confronterà con questo materiale osserverà come nelle liturgie proposte si lascino ampi spazi alle preghiere spontanee, al connubio inni e liturgia, alla possibilità di lasciarsi interrogare da voci tradizionali e contemporanee, da parole di donne e di uomini.Nel primo volume si trovano le liturgie per tutte le domeniche dell’anno, comprese le festività particolari come Natale, Epifania, Pasqua e Pentecoste. Alla fine del volume vengono proposti vari schemi liturgici sulla celebrazione della Cena del Signore indipendenti dalla liturgia domenicale.Nel secondo volume si trovano le liturgie di battesimo, confermazione, ammissione di nuovi membri, funerale, deposizione e spargimento delle ceneri, matrimonio, benedizione di unioni di coppie dello stesso sesso, liturgie di occasioni particolari come il culto del 17 febbraio o della consacrazione al ministero pastorale nonché alcune nuove proposte per la liturgia della Cena del Signore e per le preghiere.
formato: Libro
34,00

Un giorno una parola 2023

Le famose Losungen, testi biblici e meditazioni giornaliere, preparate ogni anno, a partire dal 1731, dalla Chiesa evangelica
formato: Ebook
9,99

Un giorno una parola 2023

Losungen: un versetto biblico per ogni giorno dell’anno
formato: Libro
14,00

La Bibbia di Olivetano

Nell’assemblea di Chanforan (1532), il movimento valdese prende la decisione di adeguare le sue strutture (e la sua teologia) al movimento riformato, così come si sta configurando nell’area svizzero-francese; ma questa non è l’unica svolta: esso stabilisce anche di raccogliere i fondi per far tradurre e stampare la Bibbia in lingua francese. Ci si rende conto che la nuova situazione richiede nuovi strumenti di testimonianza e le antiche traduzioni in provenzale valdese non corrispondono più né alle esigenze dei tempi né allo stato delle ricerche. L’impresa affidata al riformatore Guillaume Farel viene realizzata da Pierre Robert, detto Olivetan, parente di Calvino, il quale, a sua volta, collabora alla Bibbia in oggetto, forse nella revisione dei testi, certo con la stesura di uno scritto in apertura e quasi certamente di una introduzione al Nuovo Testamento. Il frutto di questa immane fatica, portata a termine in poco più di due anni di lavoro, è la prima Bibbia protestante in lingua francese, consegnata ai valdesi nel 1535.Completa il volume un’analisi delle opere di Olivetano.«Olivetano ha vissuto la riscoperta della Scrittura come esperienza fondamentale, non solo a livello personale, soggettivo, ma come vocazione, come scelta esistenziale in vista del progetto di ricostruire una comunità autenticamente credente. Nella cristianità medievale la Bibbia non era realtà sconosciuta: il mondo biblico permeava, sia pure più con le sue immagini visive e mentali che con il suo messaggio, la vita quotidiana. Quella che gli uomini della Riforma riscoprono è invece la Bibbia come messaggio della Parola: "Senza l’Evangelo siamo inutili e vani, senza l’Evangelo non siamo cristiani"». Giorgio Tourn
formato: Libro
18,50

Teologia politica del mondo moderno

La teologia politica della speranza
formato: Libro
19,00
79,00
28,00
42,00
26,00
46,00
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.