Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Piccola biblioteca teologica

Un amore

Lettere 1925-1935

Autori vari

editore: Claudiana

«La possibilità impossibile»: così un amico definirà, citando lo stesso teologo, la relazione tra Charlotte von Kirschbaum e K
15,99

Paolo interprete interpretato

di Yann Redalié

editore: Claudiana

Attraverso le sue lettere, Paolo risponde a situazioni concrete
12,99

Teologia politica del mondo moderno

di Jürgen Moltmann

editore: Claudiana

pagine: 205

La teologia politica della speranza
19,00

Paolo interprete interpretato

di Yann Redalié

editore: Claudiana

pagine: 224

Paolo attraverso le lettere
19,00

Prima della religione

Storia di una categoria moderna

di Brent Nongbri

editore: Claudiana

pagine: 275

Che cos'è la religione?
34,00

eVangelo, iGod & Personal Jesus

Districarsi tra social, tecnologia e liquidità

di Peter Ciaccio

editore: Claudiana

pagine: 111

Cristianesimo e social network
12,00

Dal silenzio alla parola

Storie di donne nella Bibbia

di Elizabeth E. Green

editore: Claudiana

pagine: 95

Figure femminili della Bibbia
10,00

Guardare alla teologia del futuro

Dalle spalle dei nostri giganti

Autori vari

editore: Claudiana

pagine: 304

Teologi e teologhe guardano alle loro radici
24,00

Il culto cristiano

Una prospettiva protestante

di Ermanno Genre

editore: Claudiana

pagine: 286

Seconda edizione ampliata
19,50

Un amore

Lettere 1925-1935

Autori vari

editore: Claudiana

pagine: 253

Le lettere tra Karl Barth e Charlotte von Kirschbaum
24,00

L'umanità di Dio

L'attualità del messaggio cristiano

di Karl Barth

editore: Claudiana

pagine: 134

L’umanità di Dio, e Cristo, secondo Barth
15,00

Le tre vie di salvezza di Paolo l’ebreo

L’apostolo dei gentili nel giudaismo del I secolo

di Gabriele Boccaccini

editore: Claudiana

pagine: 261

Paolo nacque, visse e morì da ebreo. Non fu un apostata ma un figlio d’Israele che facendosi seguace di Gesù aderì a un movimento messianico e apocalittico di riforma all’interno del giudaismo. Senza sminuire alcuno dei suoi aspetti più originali e creativi, l’indagine restituisce il contesto ebraico della predicazione paolina incentrata non su un messaggio di esclusione ma sull’annuncio della misericordia di Dio per i peccatori. Secondo una certa tradizionale interpretazione cristiana, Paolo avrebbe presentato il battesimo e la fede in Cristo come unica ed esclusiva via di salvezza. Ma quando si rileggono gli scritti di Paolo all’interno del giudaismo del I secolo, le sorprese non mancano. Per Paolo la giustificazione offerta ai peccatori attraverso la morte del Cristo non sostituisce la Torah e la legge naturale, che restano le vie primarie di salvezza, ma a loro si aggiunge: i giusti ebrei hanno la Torah; i giusti tra le genti hanno la loro coscienza; e i peccatori, le pecore perdute della casa d’Israele e tra le nazioni che siano cadute senza speranza sotto il dominio del male, hanno il Cristo al cui perdono potersi fiduciosamente affidare.
24,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.