Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

La Cena di Cristo

La Cena di Cristo
titolo La Cena di Cristo
sottotitolo Confessione (1528)
Autore
Curatore
Argomenti Storia della chiesa e della teologia Età della Riforma e della Controriforma
Storia della chiesa e della teologia Opere scelte
Storia della chiesa e della teologia
Collana Opere scelte, 18
marchio Claudiana
Editore Claudiana
Formato Libro
Pagine 511
Pubblicazione 06/2021
ISBN 9788868980870
 
39,00
 
Spedito in 7 giorni

Il libro in pillole

  • L’intera teologia di Lutero dietro alla dottrina eucaristica
  • L’eucaristia come presenza reale del corpo di Cristo nel pane
  • La distanza dall’interpretazione simbolica di Zwingli e dalla transustanziazione cattolica

La Cena di Cristo è l’ultima e definitiva presa di posizione di Lutero nella controversia sulla Cena del Signore, una lunga e dura battaglia teologica sull’interpretazione delle parole di Gesù «questo è il mio corpo»: sono da comprendere letteralmente («è»), posizione per la quale si batte Lutero con estrema passione in quest’opera, oppure simbolicamente («significa»), secondo l’insegnamento del riformatore di Zurigo, Huldrych Zwingli? La questione fondamentale di come interpretare la Bibbia, lo stesso principio protestante della sola Scriptura, entra in una crisi che provoca la divisione del protestantesimo tra luterani e riformati, superata soltanto nel 1973 con la «Concordia di Leuenberg». L’ultima parte è la Confessione, un vero e proprio testamento della vita e dell’opera di Lutero e prototipo della Confessione di Augusta del 1530. 

La Cena di Cristo. Confessione ci fa entrare nella grammatica della teologia e della fede di Lutero, ed è la chiave ermeneutica dell’intera opera del riformatore.

 

Indice testuale

Abbreviazioni
Introduzione

1. La controversia sulla Cena fino al 1528
1.1 Lutero
1.2 Ecolampadio
1.3 Zwingli
1.4 Le posizioni di Zwingli e Lutero a confronto

2. La Cena di Cristo, Confessione
2.1 Introduzione all’opera
2.2 Struttura e contenuto dell’opera
2.3 Il principio della confessionalizzazione luterana

3. Da Marburgo a Leuenberg

Biografia dell'autore

Il curatore

Winfrid Pfannkuche
nato nel 1969 a Osnabrück (Germania), ha studiato a Gottinga, Roma e Lipsia. Dal 1995 è in servizio nella Chiesa evangelica valdese e ha svolto il suo ministero pastorale nelle chiese di Pramollo (To), Palermo-Noce, Prali e Rodoretto (To), Taranto, Grottaglie, Brindisi e Diaspora salentina. Attualmente è pastore della chiesa valdese di Bergamo.

Rassegna stampa per La Cena di Cristo

Diva e Donna – Opere Scelte
Il Sole 24 Ore – Cosa significano le parole "Questo è il mio corpo"

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento