Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Loci communes
 rerum theologicarum (1521)

Loci communes
 rerum theologicarum (1521)
titolo Loci communes
 rerum theologicarum (1521)
autore
curatori ,
argomenti Storia della chiesa e della teologia Opere scelte
Storia della chiesa e della teologia Età della Riforma e della Controriforma
collana Opere scelte, 3
marchio Claudiana
editore Claudiana
formato Libro
pagine 463
pubblicazione 02/2018
ISBN 9788870169522
incipit Incipit PDF
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento per questo prodotto
 
35,00
 
Spedito in 7 giorni

Il libro in pillole

  • Uno dei testi centrali della Riforma
  • I temi principali dell’Epistola ai Romani
  • Peccato, grazia, perdono…

«Destinati a diventare uno dei testi centrali della Riforma, i Loci communes rerum theologicarum non solo rappresentano un documento decisivo nello sviluppo del pensiero di Filippo Melantone, umanista e fedele collaboratore di Lutero, ma offrono anche un’efficace narrazione dell’intensa discussione teologica che caratterizzò Wittenberg negli anni cruciali che vanno dal 1518 al 1521.

Incentrati sulla lettera paolina ai Romani – testo in cui per Melantone sono riassunti in maniera chiara e concisa i punti salienti della verità divina – i Loci rappresentano il tentativo del loro autore di dare forma alla teologia del Riformatore riorganizzandola secondo un ordine concettuale proprio della retorica umanistica e fondendovi nuove finalità didattiche e argomentative volte a stabilire i fondamenti della fede in contrasto con la precedente tradizione medievale».

Stefania Salvadori

 

Indice testuale

Abbreviazioni

I Loci communes rerum theologicarum. Per una nuova topologia della fede
di Stefania Salvadori

1.La genesi dell’opera

2.Struttura e contenuto dei Loci communes

Questa edizione

Filippo Melantone
Loci communes rerum theologicarum (1521)

I punti fondamentali delle questioni teologiche
ovvero Manuale di teologia

Lettera dedicatoria
Al pio e dotto uomo Tilemann Plettener
da Filippo Melantone

I punti fondamentali delle questioni teologiche

Le forze dell’uomo e in particolare il libero arbitrio

Appendice

Giustizia di Dio, giustizia degli uomini in Melantone
di Fiorella De Michelis Pintacuda

In ricordo di Fiorella De Michelis
di Marco Sbrozi

Indice dei nomi

Indice dei testi citati

Indice degli argomenti

 

Biografia dell'autore

Fiorella De Michelis Pintacuda
ha insegnato Storia della filosofia all’Università di Pavia. Ha pubblicato vari volumi dedicati alla storia del pensiero filosofico e religioso del xvii secolo, e su Erasmo e i suoi rapporti con Lutero fra cui ricordiamo Tra Erasmo e Lutero (Roma, Edizioni di Storia e letteratura, 2001). Per Claudiana ha curato i volumi Erasmo-Lutero, Libero arbitrio-Servo arbitrio (20094) e M. Lutero, Il servo arbitrio. Risposta a Erasmo (1525) (20172).

Stefania Salvadori
è ricercatrice della Herzog August Bibliothek Wolfenbüttel presso l’Akademie der Wissenschaften di Göttingen ed editrice nel gruppo di ricerca della Kritische Gesamtausgabe delle opere di Andreas Bodenstein von Karlstadt.

Rassegna stampa per Loci communes
 rerum theologicarum (1521)

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.