Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

La Riforma in Lituania

novità
La Riforma in Lituania
titolo La Riforma in Lituania
autore
argomenti Storia della chiesa e della teologia Epoca moderna e contemporanea
Storia della chiesa e della teologia
collana Studi storici
marchio Claudiana
editore Claudiana
formato Libro
pagine 349
pubblicazione 07/2021
ISBN 9788868983314
 
35,00
 
Spedito in 7 giorni

Il libro in pillole

  • Il pensiero evangelico nel Granducato di Lituania
  • Gli esuli evangelici italiani
  • La Riforma protestante del XVI secolo in Europa orientale

Paesi come la Lituania e la Polonia nella percezione comune difficilmente vengono associati con il movimento della Riforma protestante che nel XVI secolo riscrisse gli equilibri religiosi e politici di tanta parte d’Europa. La narrazione identitaria ottocentesca, che aveva fatto del cattolicesimo uno dei componenti imprescindibili del costrutto nazionale moderno di questi due popoli, ha finito per relegare nelle trattazioni storiche specialistiche la memoria di un’esperienza di assoluta originalità, in Italia pressoché sconosciuta al grande pubblico. Questo saggio, scritto da una delle massime studiose del tema, affronta la storia della nascita e della diffusione del pensiero protestante nei territori del Granducato di Lituania, in seguito a una secolare unione dinastica fino alla fine del XVIII secolo politicamente unito al Regno di Polonia. L’interesse del saggio è pertanto duplice: spalanca agli occhi del lettore italiano orizzonti storici e religiosi che, almeno in parte, non hanno perso nulla della loro attualità, e lo fa da un punto di vista storiografico ancora meno usuale, quello lituano.

In questo libro, nato in occasione del cinquecentesimo anniversario della Riforma europea e pensato originariamente per il lettore lituano, vengono presi in esame l’operato e il carattere dei personaggi che hanno formato il pensiero evangelico nel Granducato di Lituania, il cui territorio nel XVI secolo costituiva il confine orientale del cristianesimo d’Occidente. Ora viene proposto in versione italiana, riveduta e ampliata dall’autrice, anche per il lettore italiano.

 

Indice testuale

Premessa all’edizione italiana
Nota del traduttore

1.     ABRAOMAS KULVIETIS E LE ORIGINI DEL PROTESTANTESIMO IN LITUANIA
1.1.  Un intellettuale rinascimentale formato nelle università europee
1.2.  Il verdetto della chiesa e dello stato su Kulvietis
1.3.  La Confessio fidei di Kulvietis (1543): la critica dell’avidità, la voce della coscienza
1.4.  Il manifesto dell’evangelismo italiano (Epistola alli Signori di Balia della città di Siena, 1542) – il predecessore della confessione di Kulvietis
1.5.  La pubblicazione della Confessio fidei di Kulvietis (1547): Johann Hoppe

2.     Mikołaj Radziwiłł il Nero: l’inizio della Riforma. Lotta con la Sede apostolica e fondazione della Chiesa Cristiana
2.1.  Conversione di un magnate e uomo di stato: progetti d’indipendenza
2.2.  La prima stamperia in Lituania: la catechetica evangelica di Brest’. Fonti luterane e tracce di dottrina elvetica
2.3.  I tentativi della Sede apostolica per arrestare la diffusione della Riforma in Lituania: il nunzio Luigi Lippomano
2.4.  La risposta di Radziwiłł il Nero a Lippomano (1556) e altre pubblicazioni di carattere polemico
2.5.  Pier Paolo Vergerio divulgatore della conversione di Radziwiłł e redattore delle Duae epistolae
2.6.  Duae epistolae: critica antipapale della simulazione. Struttura e autori
2.7.  La retorica di Radziwiłł il Nero: schiettezza versus ipocrisia, ragionamento versus metodo
2.8.  La chiesa viva: regno di Cristo o impero di Alessandro?

3.     Szymon Zacjusz e la diffusione della dottrina della prima Chiesa evangelica di Lituania
3.1.  Szymon Zacjusz, la prima guida della Chiesa evangelica lituana
3.2.  Documenti istituzionali della chiesa e tappe di formazione della dottrina riformata
3.3.  La confessione di fede della chiesa di Vilna – la confessione della comunità evangelica del Granducato di Lituania
3.4.  Tratti distintivi della letteratura catechetica della Chiesa evangelica lituana: il catechismo «Chi sei tu?» e l’innario di Jan Zaremba (1558)
3.5.  La Bibbia di Brest’: un progetto comune degli evangelici di Lituania e della Polonia Minore

4.     Falso sole o vera luce? Pietro Gonesio e la critica della dogmatica tradizionale cristiana
4.1.  Pietro Gonesio: gli albori della polemica trinitaria
4.2.  I principi teologici di Gonesio
4.3.  L’arginamento dell’antitrinitarismo lituano parte da Tubinga

5.     Giorgio Biandrata e lo scisma degli evangelici lituani
5.1.  L’eterodossia italiana: la riprovazione di Calvino, la protezione di Radziwiłł il Nero
5.2.  La vittoria di Biandrata: una moratoria per l’uso della lingua extra-biblica e l’ascesa della chiesa
5.3.  La diffusione della rete sociniana dalla Transilvania: contro i simulacri, per un Cristo povero

6.     Mikołaj Pac, il vescovo cattolico convertito al luteranesimo e la sua apologia della Trinità
6.1.  Un vescovo luterano della Chiesa cattolica
6.2.  L’Orthodoxa fidei confessio (1566) di Pac: la confessione della Trinità come identità cristiana

7.     Szymon Budny: eroe indipendente dell’unitarianismo lituano
7.1.  L’attività di Budny a Vilna: l’inizio della polemica sul sacramento del battesimo nella Chiesa evangelica
7.2.  Szymon Budny e la catechetica protestante
7.3.  La lettera di Budny a Bullinger: le premesse dell’unitarianismo
7.4.  La Bibbia di Budny: l’inizio della critica e dell’esegesi biblica in Lituania
7.5.  La lettera a John Foxe
7.6.  Cristo figlio dell’uomo
7.7.  Contesti dell’orientamento giudaizzante del cristianesimo
7.8.  I conflitti di Budny con i Fratelli polacchi: le questioni dell’etica cristiana e del non-adorantismo

8.     Andrzej Wolan e il rinsaldamento dell’ortodossia riformata
8.1.  Vilna, centro della cultura evangelica riformata del Granducato di Lituania nel Cinquecento
8.2.  Wolan al servizio dei Radziwiłł e dei granduchi
8.3.  Verso l’unità degli evangelici: la Confessione di Sandomierz del 1570 e il colloquio di Vilna del 1585
8.4.  I principi dell’etica sociale di Wolan
8.5.  Una lunga lotta: la polemica di Wolan con i gesuiti
8.6.  Stanisław Sudrowiusz e i catechismi riformati di Vilna
8.7.  A coloro che si dirigono verso l’abisso. La polemica di Wolan con gli unitariani: lettere ai commilitoni di un tempo

Osservazioni conclusive: i network della Riforma – le innovazioni socioculturali dell’esperienza lituana
Bibliografia
Indice dei nomi

Biografia dell'autore

Dainora Pociūtė
è professore ordinario presso l’Università di Vilnius, Lituania. Il suo campo di ricerca verte sulla storia del pensiero filosofico e religioso della prima Età moderna, la storia della Riforma e della Controriforma, le relazioni politiche e culturali tra Italia e Lituania nel xvi secolo. Ha pubblicato svariati studi e monografie, è direttrice della collana “Monumenta Reformationis Lithuanicae”. Nel 2015 il Presidente della Repubblica Italiana le ha conferito L’Ordine della Stella D’Italia – Ufficiale per il suo contributo all’intensificazione dei rapporti accademici tra Italia e Lituania.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento