Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Dialogo con il cattolicesimo

Introduzione
 all’ecumenismo

Seconda edizione aggiornata

Autori vari

editore: Claudiana

pagine: 159

ABC dell’ecumenismo in ottica protestante
13,50

Lo Spirito Santo

Alcune piste di riflessione nella teologia a partire dal Vaticano II

di Aldo Moda

editore: Claudiana

pagine: 112

Cattolici, protestanti e ortodossi sullo Spirito Santo
12,50

Tra crisi e speranza. Contributi al dialogo ecumenico

di Fulvio Ferrario

editore: Claudiana

pagine: 320

Per un ecumenismo capace di sperare
6,00

Roghi della fede

Verso una riconciliazione delle memorie

editore: Claudiana

pagine: 224

Libertà religiosa e tolleranza, una lunga conquista
17,00

Protestanti e cattolici: le differenze

di Giorgio Girardet

editore: Claudiana

pagine: 84

Identità e diversità tra chiesa cattolica e chiesa protestante
5,00

Introduzione all'ecumenismo

di Gideon Goosen

editore: Claudiana

pagine: 219

Il testo del CEC/WCC sull'ecumenismo
20,00

Charta Oecumenica

Un testo, un processo, un sogno delle Chiese in Europa

editore: Claudiana

pagine: 264

Il manifesto sull'ecumenismo delle Chiese d'Europa
3,13

Gli evangelici e Maria

Autori vari

editore: Claudiana

pagine: 68

Le radici del dissenso teologico su Maria
4,00

Memorie di un bambino in preghiera

Nell’Italia religiosa degli anni Cinquanta

di Giampiero Comolli

editore: Claudiana

pagine: 284

L’Italia degli anni Cinquanta nei ricordi di chi quel decennio lo ha vissuto da bambino. Una narrazione autobiografica che, pur basandosi solo sulla memoria, racconta con precisione e viva intensità l’ambiente culturale e sociale di tale periodo, dando particolare risalto alla chiesa e alla religiosità cattoliche che esercitavano all’epoca un ruolo egemonico e pervasivo.  Nella rievocazione della formazione di fede, questo lavoro di rammemorazione ci descrive come si presenti l’immagine di Dio e dell’aldilà nell’infanzia, quali effetti possa avere l’insegnamento religioso non solo sui bambini e sulle bambine dell’epoca in questione, ma forse su quelli di ogni tempo.La nostra nuova catechista, signorina Gagliardi, ci avverte: «Se uno di voi, a messa, durante la consacrazione, guardasse il sacerdote che sta proclamando Hoc est enim corpus meum, vedrebbe Gesù in persona scendere dal cielo e infilarsi nell’ostia. Ma in realtà, nessuno, a parte il sacerdote lo può vedere, perché tutti in quel sacro momento devono stare inginocchiati, con le mani sulla faccia. Guai a sbirciare tra le dita: è peccato grave! Ed è pericolosissimo!». «Perché, signorina Gagliardi?». «Perché si morirebbe sull’istante, fulminati. Vedere Gesù che entra nell’ostia sarebbe una visione troppo spaventosa per i nostri deboli occhi. E rimarremmo appunto fulminati».
23,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento