Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Tutti i prodotti: Claudiana

Melantone e l'Italia

di Salvatore Caponetto

editore: Claudiana

pagine: 104

Philipp Schwarzerd (1497-1560), che aveva grecizzato il suo cognome in Melantone (terra nera), fu uno degli uomini più colti della sua epoca, in contatto epistolare con i più grandi umanisti di tutta Europa. Chiamato da Lutero a insegnare il greco all'Università di Wittenberg, fu un fedele collaboratore e sistematizzatore del suo pensiero. La sua opera principale, i Loci communes rerum theologicarum (prima ed. 1521), più volte rimaneggiata e ampliata, ebbe un'importanza fondamentale per dare chiarezza espositiva al magma vulcanico del pensiero luterano. Tradotto in italiano tra il 1530 e il '34 dall'accademico di Modena Ludovico Castelvetro con il titolo mascherato: I Principii de la Theologia di Ippofilo da Terra Negra, ebbe un'importanza determinante per far conoscere agli italiani il pensiero di Lutero in modo organico. Melantone ebbe una fitta corrispondenza con molti italiani simpatizzanti o seguaci della Riforma, alcuni dei quali affrontarono il viaggio fino a Wittenberg. Quest'ultimo libro di Salvatore Caponetto si dedica a esplorare sistematicamente questi rapporti di Melantone con l'Italia.
2,45

La libertà religiosa in Italia e Europa

Autori vari

editore: Claudiana

pagine: 48

Il cammino per il raggiungimento di una effettiva libertà religiosa in Italia è iniziato da poco, nel XIX secolo. A che punto è giunto tale sviluppo? In Italia la libertà religiosa è un diritto acquisito? Giorgio Spini, storico di fama internazionale, analizza la situazione italiana con la sua consueta verve, mentre Gianni Long, docente universitario e esperto di diritto, offre al lettore un'interessante panoramica sul modo di affrontare i problemi collegati alla libertà religiosa e sulle soluzioni adottate nei vari paesi europei.
1,00

Il metodismo

di Giovanni Carrari

editore: Claudiana

pagine: 64

Il movimento religioso conosciuto con il nome di "metodismo" nasce in Inghilterra nel XVIII secolo per opera soprattutto di John Wesley. Le chiese metodiste oggi rappresentano una delle maggiori realtà del protestantesimo mondiale, radicato soprattutto in Inghilterra e negli Stati Uniti, ma anche in paesi quali la Corea e il Sudafrica. Anche in Italia, dal secolo scorso, esiste una vivace chiesa metodista che presenta le caratteristiche tipiche di questo movimento: l'impegno sociale e politico, l'originalità della struttura ecclesiastica e l'attenzione per i "minimi" della nostra società.
1,00

Una resistenza spirituale. «Conscentia» 1922-1927

editore: Claudiana

pagine: 430

Il settimanale "Conscientia" (1922-1927), edito a Roma dai battisti e illustrato dal pittore P. Paschetto, si indirizzava "a tutti coloro che ritengono l'avvenire d'Italia strettamente connesso con la sua rinascita spirituale". Il filosofo Giuseppe Gangale ne fece l'organo del rinnovamento, teologico e filosofico, del protestantesimo italiano. Calvino fu il nuovo simbolo: ma "Conscientia" rimase culturalmente libera, tanto che ospitò scritti di intellettuali come Piero Gobetti, Tommaso Fiore, Antonio Banfi. Questo volume si articola in tre sezioni. Nella prima viene delineata la storia della rivista: dalla nascita alla svolta rappresentata dalla direzione di Gangale, i temi dibattuti, l'intensificarsi delle polemiche e dei sequestri, fino alla chiusura nel 1927. Nella sezione antologica viene presentata una scelta di articoli, che documentano il dialogo del settimanale con i protagonisti della cultura italiana. Chiudono il volume gli indici completi degli articoli e delle recensioni: Storia della Chiesa e della teologia, Epoca moderna e contemporanea, Introduzione storica scientifica. Un'occasione per scoprire o riscoprire una figura del protestantesimo italiano di eccezionale levatura intellettuale: Giuseppe Gangale Testi di intellettuali di primo piano della cultura italiana: Piero Gobetti, Ernesto Buonaiuti, Ugo Janni ecc.
6,33

Preti sposati nel Medioevo

Cinque apologie

di Francesco Quaranta

editore: Claudiana

pagine: 148

Il celibato, lungi dal rappresentare un aspetto originario del sacerdozio cristiano, esiste in realtà solamente dalla seconda metà dell'undicesimo secolo, circoscritto alla parte occidentale della cristianità. I cinque testi medievali greci e latini, qui tradotti per la prima volta in italiano, esprimono in maniera vivace la loro lucida opposizione allo stabilirsi di questa nuova disciplina. Il libro illustra le fasi della lunghissima incubazione che fu necessaria alla creazione della norma del celibato obbligatorio, un processo sconosciuto al vasto pubblico che tende a considerare il celibato ecclesiastico quasi un dato di natura. Viene evidenziato come il divieto dell'ordinazione degli uomini sposati sia potuto scattare in seguito alla convergenza di due ideologie: una antisessuale e un'altra antimatrimoniale. Pur non toccando affatto l'attualità, lo studio dell'Autore induce a mettere in discussione la legittimità e l'utilità dell'obbligo del celibato per i ministri della chiesa cattolica.
2,58

Il papato

Storia e attualità

di Georg Denzler

editore: Claudiana

pagine: 192

Il papato, che secondo la propria comprensione è un'istituzione quasi bimillenaria, ha una storia tanto affascinante quanto sconvolgente. Nell'arco di questi due millenni ha subìto molte trasformazioni e cambiamenti; Georg Denzler illustra in maniera critica gli sviluppi principali e i punti salienti di questa storia, analizzando la nascita e lo sviluppo dell'idea di papato, i periodi di ascesa e quelli di decadenza, le divisioni, gli esili, gli errori e l'infallibilità, tradizione e innovazione.
2,45

Resurrezione o reincarnazione

Una alternativa

di Sergio Ronchi

editore: Claudiana

pagine: 64

Da 2.000 anni la pietra posta davanti alla tomba di Cristo dà filo da torcere ai filosofi. E fa discutere il carattere oggettivo di quell'evento, soprattutto se accostato alla reincarnazione, che esercita fascino in un'epoca quale la nostra, sommersa da proposte che offrono lidi di sicurezze e occasioni all'uomo per sottrarsi alle proprie responsabilità storiche, rifugiandosi in un mondo interiore lontano dalla confusione e estraneo ai dubbi della ricerca e alle inquietanti domande della fede. Resurrezione e reincarnazione sono proposte in qualche modo conciliabili, sovrapponibili, oppure sono decisamente alternative?
1,00

Il libro e la spada

La sfida dei fondamentalismi. Ebraismo, cristianesimo, Islam

Autori vari

editore: Claudiana

pagine: 208

Tanto l'ebraismo quanto il cristianesimo e l'islam negli ultimi decenni hanno subito forti spinte verso la radicalizzazione in
3,23

Valdesi e massoneria

Due minoranze a confronto

di Augusto Comba

editore: Claudiana

pagine: 192

I rapporti tra valdesi e massoneria
3,23

Inferno-purgatorio-paradiso

di Gregorio Plescan

editore: Claudiana

pagine: 64

Inferno, purgatorio e paradiso – le tre grandi raffigurazioni della vita ultraterrena elaborate dal cristianesimo – possono sembrare tematiche inattuali, superate dal progredire della scienza e della conoscenza, ma interessano anche l'umanità del III millennio, in quanto espressione del destino ultimo. Questo libro offre una panoramica dei modi di pensare all'aldilà nella storia e nelle grandi religioni mondiali, soffermandosi in particolare sulle implicazioni che scaturiscono dalla nostra fede in Gesù Cristo.
1,00

Per il tempo della malattia

Salmi, preghiere, pensieri

di Alberto Taccia

editore: Claudiana

pagine: 176

Letture al capezzale di un ammalato
6,20

Eresia e Riforma nel Cinquecento

La dissidenza religiosa in Russia

di Laura Ronchi De Michelis

editore: Claudiana

pagine: 256

La Riforma protestante, che aveva scosso l'Europa latino-germanica, coinvolse anche parte del mondo slavo ma non toccò quello slavo-ortodosso di cui la Moscovia rappresentava il centro spirituale e politico dopo la caduta di Costantinopoli. Ma nel XVI secolo anche la Russia venne scossa, con inevitabili implicazioni politiche, da aspri contrasti religiosi, in parte eredità di una precedente tradizione eterodossa, in parte frutto di più recenti controversie interne alla chiesa ortodossa. Una consolidata tradizione storiografica indicava nell'antitrinitarismo il nocciolo dottrinale originario del movimento, confluito poi in quello analogo delle vicine terre polacco-lituane; questa ricerca, basandosi su un riesame meticoloso delle fonti e su un'esegesi innovativa delle testimonianze pervenute, propone una rilettura radicale della "eresia russa" del XVI secolo, ridisegnando in maniera significativa il quadro del dibattito religioso di quel secolo. La ricca documentazione iconografica, in gran parte nuova per l'Italia, consente un riscontro diretto con i temi toccati dalle fonti.
4,91

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.