Italia liberale e protestanti

Italia liberale e protestanti
29,50
 
Spedito in 2 giorni

Il libro in pillole

  • I protestanti italiani dalla presa di Porta Pia alle origini del fascismo
  • Il dialogo fra i protestanti e la cultura nazionale cattolica e laica
  • Un'opera che ancora mancava nel quadro storiografico dell'Italia unita
  • Ideale seguito di uno dei classici di Giorgio Spini, Risorgimento e protestanti
Negli anni decisivi della storia nazionale che vanno dalla presa di Porta Pia alle origini del fascismo (1870-1922), l'Italia liberale si accorse della componente evangelica della società, dei protestanti che Spini chiama "invisibili"? In questa ricerca storica di grande respiro sugli evangelici italiani – pienamente integrata nella storia politica e sociale della nuova Italia – l'interesse dell'autore si rivolge in particolare al dialogo, indubbiamente difficile, fra la componente protestante e la cultura nazionale cattolica e laica. Dai diversi momenti in cui la cultura filosofica italiana si interessò agli epigoni d'oltralpe della Riforma senza curarsi di quelli del suo stesso paese si arriva quindi – in particolare nei primi decenni del Novecento – a un dialogo più intenso e profondo proprio grazie ad alcune riviste protestanti di ampia diffusione cui collaboravano personalità del mondo culturale italiano estranee al ristretto mondo evangelico. 

I protestanti italiani erano senza dubbio una minoranza infima: ma si sentirono un'avanguardia di civiltà cui l'avvenire avrebbe ben dato ragione un giorno (Giorgio Spini).
 

Biografia dell'autore

Giorgio Spini
nato a Firenze nel 1916, ha insegnato nelle università di Messina e Firenze e, negli Stati Uniti, ad Harvard, alla University of Wisconsin e alla University of California - Berkeley. Della sua vastissima bibliografia ricordiamo: Storia dell'età moderna (1515-1763), Einaudi 1965; Risorgimento e protestanti, Claudiana 1998.

Eventi collegati a Italia liberale e protestanti

il 21.04.2019 alle ore 08.15, Rai Due
Liceo scientifico "Alessandro Volta", il 23.02.2016 alle ore 15.00, Via Juvarra 14, Torino