Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Le radici del conciliarismo

Le radici del conciliarismo
titolo Le radici del conciliarismo
sottotitolo Una storia della canonistica medievale alla luce dello sviluppo del primato del Papa
autore
argomenti Storia della chiesa e della teologia Medioevo
Storia della chiesa e della teologia
Remainder
collana Studi storici
marchio Claudiana
editore Claudiana
formato Libro
pagine 217
pubblicazione 10/2001
ISBN 9788870163858
 
3,75
 
Spedito in 2 giorni
Questo libro è una storia delle fonti del Diritto canonico medievale, ma costituisce anche una guida per rintracciare in quelle fonti le due concezioni di potere che si sono opposte nella chiesa del Medioevo: quella conciliare e quella monarchico-assoluta. Il libro diventa quindi anche una storia dell'idea di chiesa-comunità che fu propria delle origini e che si realizzò nei grandi concili dei primi secoli, e del successivo sviluppo di una chiesa sempre più soggetta a un capo, il cui giudizio e le cui decisioni divennero sempre più insindacabili e inappellabili. Nei testi della canonistica medievale che mettono in evidenza la reazione a tale sviluppo monarchico del concetto di autorità, si possono cogliere le "radici" - tutte interne a una tradizione rigorosamente cattolica - di quel movimento che sarà chiamato "conciliarismo". La storia di questo movimento, nella sua breve fase vincente - fra Tre e Quattrocento - e nel successivo declino che porterà alla ripresa dell'assolutismo papale, è narrata in altri due volumi del medesimo autore nella stessa collana, cui la storia delle "radici" è quindi strettamente legata.
 

Biografia dell'autore

Aldo Landi
è docente di Storia moderna alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Firenze, è studioso di storia religiosa Quattro-Cinquecentesca, ha pubblicato saggi sulla attuazione della Controriforma in Lunigiana e sul poligrafo fiorentino Antonio Brucioli, dei cui Dialogi ha curato l'edizione critica per il "Corpus Reformatorum Italicorum" (Prismi-The Newberry Library, Napoli-Chicago, 1983). Sul rapporto tra papa e concilio ha pubblicato, fra l'altro,Tra collegialità e curialismo. Linee di sviluppo della canonistica medievale, D'Anna, Firenze, 1978; Il papa deposto (Pisa 1409). L'idea conciliare nel Grande Scisma, Claudiana, Torino, 1985; Prophecy at the Time of the Council of Pisa (1511-1513), in un volume miscellaneo edito dalla Clarendon Press, Oxford, 1992; Concilio e papato nel Rinascimento (1449-1516). Un problema irrisolto, Claudiana, Torino, 1997. Collabora alle riviste "Archivio Storico Italiano", "Il Pensiero politico" e "Ricerche di storia sociale e religiosa".

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.