Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Seconda lettera ai Corinti. Vol II

Seconda lettera ai Corinti. Vol II
titolo Seconda lettera ai Corinti. Vol II
sottotitolo Commento ai capp. 8-13
autore
collana Commentario Paideia, 8.2
marchio Paideia
editore Claudiana
formato Libro
pagine pp. 521-1008
pubblicazione 2009
ISBN 9788839407580
Scrivi un commento per questo prodotto
 
29,00
 
Spedito in 2 giorni

Il libro in pillole

  • Il commento più esauriente alla seconda lettera ai Corinti
  • Gli avversari di Paolo a Corinto e Paolo apostolos 
  • Il ritratto di Paolo alla luce che la lettera getta sul suo pensiero teologico
Tra le lettere paoline maggiori la seconda epistola ai Corinti è di particolare interesse perché è la prosecuzione di una corrispondenza già avviata, in parte accessibile nella prima ai Corinti. Questo scambio epistolare dimostra il rapporto straordinariamente vivace tra l'apostolo e una delle chiese da lui fondate, e le lettere superstiti aprono uno scorcio su atteggiamenti ed eventi all'interno di quella comunità e sulle reazioni di Paolo.
I convertiti non consideravano l'apostolo immune da critiche, e questi tentava di farvi fronte anche per affermare quella che riteneva l'autorità pastorale conferitagli da Dio su questa giovane comunità cristiana. L'esegesi puntuale e approfondita di Margaret Thrall mira a comprendere, accanto al punto di vista di Paolo, quello dei corinti, osservandolo attraverso il filtro della prospettiva paolina. Dalle pagine del commento si rivela come l'importanza sostanziale della seconda ai Corinti stia nel ritratto di Paolo e nella luce che la lettera getta sul suo pensiero teologico.
Arricchito di due estese appendici ­– dedicata l'una agli avversari di Paolo a Corinto, l'altra a Paolo apostolos –­, con questo secondo volume il commento di Margaret Thrall alla Seconda lettera ai Corinti giunge a conclusione. Come già nel primo volume, al centro dell'esegesi di questa tra le maggiori delle lettere paoline sta sia il pensiero cristologico sia la figura di Paolo in quanto «apostolo di Gesù Cristo» (per riprendere le parole con cui Paolo si presenta nelle due epistole ai corinti): il Paolo portatore del vangelo di Cristo risorto – di cui egli stesso ha fatto esperienza –­ e modello supremo del ministero cristiano.
 

Biografia dell'autore

Margaret Thrall,
docente di Studi Biblici all'Università del Galles a Bangor, è autrice di un celebre studio sulle particelle greche nel Nuovo Testamento. Alla seconda ai Corinti e alle controversie di Paolo con i corinti ha dedicato numerosi studi.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.