Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Anticipare la morte o attenderla

Anticipare la morte o attenderla
titolo Anticipare la morte o attenderla
sottotitolo La lettera 70 a Lucilio
autore
curatore
collana Antichità classica e cristiana, 35
marchio Paideia
editore Claudiana
formato Libro
pagine 120
pubblicazione 2007
ISBN 9788839407429
Scrivi un commento per questo prodotto
 
6,00
 
Spedito in 2 giorni

Il libro in pillole

  • La liceità della morte procurata secondo Seneca
  • La convinzione che la vita vada vissura nella libertà assoluta
  • Il contesto culturale in cui la Lettera venne composta
In anni in cui la repressione neroniana infieriva e in cui molti si davano il suicidio o per ordine di Nerone o per timore della sua violenza, Seneca affronta il problema della liceità della morte procurata nella prospettiva che gli è propria: quella dello stoico il cui anelito antitirannico è animato dalla convinzione che la vita deve essere vissuta nell'assoluta libertà di cui chiunque deve poter disporre perché questo è il fine della vita umana.
Servendosi delle grandi e paradigmatiche figure di Socrate esempio di obbedienza alle leggi e di Catone esempio di forza morale ma ancor più di esempi umilissimi quali quelli forniti da schiavi o gladiatori, Seneca argomenta come possa accadere che l'iter mortis sia anche libertatis via. La traduzione e il commento di Giuseppe Scarpat mirano a mettere in luce il contesto culturale e la temperie in cui la lettera 70 fu scritta, così come le sue peculiarità lessicali e letterarie.
 

Biografia dell'autore

Giuseppe Scarpat,
professore emerito di letteratura latina, a Seneca ha dedicato numerosi saggi e studi.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.