Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Prospettive paoline

Prospettive paoline
titolo Prospettive paoline
Autore
Collana Studi biblici, 18
marchio Paideia
Editore Claudiana
Formato Libro
Pagine 240
Pubblicazione 2003
ISBN 9788839406590
 
20,40
 
Spedito in 2 giorni
Le Prospettive paoline non sono un abbozzo di teologia paolina. Sono, piuttosto, un tentativo di coglierne alcuni aspetti importanti con visuale nuova e con metodo nuovo. Spesso, in queste ricerche, chi scrive possiede i risultati prima ancora di conoscere bene le vie che a quei risultati conducono.
Käsemann sostiene che l'Apostolo espone una dottrina pienamente elaborata intorno all'uomo; ma questa, stranamente, fu indebolita oppure abbandonata già dai suoi discepoli. Si deve spiegare questo fatto, prima di esaminare quello che assegna a Paolo il suo posto nel contesto del messaggio biblico. L'armonizzazione non giova né all'esegesi, né alla teologia, le quali debbono mirare al concreto, se non vogliono finire nell'ovvio oppure nel pregiudizio corrente.
La fede nel Dio che giustifica gli empi, da Paolo annunciata appassionatamente, insieme al dominio della legge spezza anche le strutture religiose e i legami o i limiti sociali che avevano valore in precedenza. Se essi vengono mantenuti e riconosciuti, costituiscono solo l'ambito entro il quale spetta al cristiano di dimostrare la liberazione dalle potenze che in passato lo avevano asservito, e il dominio esclusivo di Gesù.
 

Biografia dell'autore

Ernst Käsemann
fu allievo di R. Bultmann e A. Schlatter. La sua attività di ricerca – fu professore di Nuovo Testamento nelle università di Magonza, Gottinga, Tubinga – non gli impedì di partecipare attivamente alla vita sociale del suo paese, subendo anche il carcere sotto il nazismo. Celebre è il suo commento alla Lettera ai Romani, del quale questa raccolta di studi sviluppa i temi maggiori.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.