Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Lettere di militari

Lettere di militari
titolo Lettere di militari
sottotitolo Soldati scrittori nella seconda guerra mondiale
Autori ,
Collana Fuori collana
marchio Claudiana
Editore Claudiana
Formato Libro
Dimensioni 22x24
Pagine 138
Pubblicazione 05/2022
ISBN 9788868982171
 
14,90
 
Spedito in 7 giorni

Il libro in pillole

  • Lettere alla famiglia di soldati della Val Pellice e lettere al parroco piemontese
  • Lettere dal fronte jugoslavo e russo e pagine da un diario sull’attacco italiano alla Francia dalle Alpi occidentali
  • Le rubriche dedicate alla corrispondenza dei soldati delle principali testate locali

Migliaia di lettere, centinaia di contadini in divisa che scrivono e raccontano.
In queste pagine si è scelto di dare voce ad alcuni per tutti con l’intento di ricostruire una memoria corale, tracciando un itinerario attraverso le corrispondenze di soldati semplici impegnati su diversi fronti – Francia, Balcani, Russia e fronte interno.
Recuperare gli epistolari dei soldati impegnati nelle campagne militari della guerra 1940-1943 equivale a recuperare una parte della memoria collettiva sottaciuta e per molto tempo sottorappresentata, contribuendo a sollevare nuovi interrogativi.

 

Indice testuale

Prefazione di Luciano Boccalatte
Introduzione

«Courage fieu, la guera l’è finia!». L’alpino Paolo Favout sul confine francese
Due giovani alpini nei balcani. Così scrivevano Aldo Malan e Alberto Benecchio
Una piccola comunità cattolica. I Casalgrassesi e il loro parroco
«La meglio gioventù che va sotto terra». Così scrivevano dal fronte russo
Lettere d’amore dall’Italia. Così scriveva l’aviere Giuseppe Tesio
Sulle pagine dei giornali. La stampa e le corrispondenze dei soldati tra prima e seconda guerra mondiale

Bibliografia

Biografia degli autori

Giulio Giordano 
è presidente dell’ANPI – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – di Torre Pellice e ha partecipato alla Resistenza nella V Divisione Alpina “Sergio Toja” nelle formazioni di “Giustizia e libertà”. È stato Ispettore delle cancellerie e segreterie giudiziarie del Ministero di Grazia e Giustizia. Da anni si occupa di ricerche in ambito storico, in particolare sui temi della resistenza e della stampa periodica in Val Pellice su cui ha pubblicato: Il teatro della resistenza. Due opere a confronto: I partigiani valdesi e Vita di ribelli (Claudiana, Torino 2001) e L’Avvisatore Alpino (Alzani, Pinerolo 2006). Collabora con l’Istituto Storico della Resistenza di Torino.

Rebecca Sansoè 
dottore di ricerca in Scienze Umane, si occupa da anni di ricerca sociale e attualmente insegna nella scuola secondaria superiore. Ha condotto diverse ricerche etnografiche sulle giovani generazioni di immigrati e figli di immigrati. I suoi interessi si collocano nel campo dell’antropologia, delle migrazioni e dell’educazione. È cofondatrice del collettivo Wom.An.Ed. con cui ha pubblicato: Problematizing disabilities and school practices. The privilege of being second (DIO, New York 2021) e Identity and diversity: the educational challenge in urban context (Springer, New York 2017). È autrice delle monografie: Scegliere una bassa qualifica: un percorso formativo tra stigma ed esclusione (Cisu, Roma 2014); Imparare un mestiere oggi. La transizione dalla scuola al lavoro: lo sguardo di un giovane immigrato sul proprio percorso formativo (Imprimitur, Padova 2012); Non solo sui libri. Un’etnografia della formazione professionale (Cisu, Roma 2012). Sugli epistolari di militari ha pubblicato con Giulio Giordano Così scrivevano. Lettere di militari nella prima guerra mondiale (Claudiana, Torino 2018).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.