Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

L'ufficiale che salvò la bandiera

L'ufficiale che salvò la bandiera
titolo L'ufficiale che salvò la bandiera
sottotitolo Diario di prigionia in Polonia e Germania
autore
argomento Storia sociale e politica Epoca moderna e contemporanea
collana Libertà e giustizia, 17
marchio Claudiana
editore Claudiana
formato Libro
pagine 126
pubblicazione 11/2013
ISBN 9788870169751
 
14,50
 
Spedito in 2 giorni

Il libro in pillole

  • Le origini valdesi e la scelta della carriera militare
  • Il rifiuto di unirsi alle forze di occupazione e la prigionia in Nord Europa
  • I due anni di internamento militare sotto i nazisti e il breve periodo sotto il controllo russo
Coraggioso e stimato militare di professione, dall’'8 settembre 1943 il tenente colonnello Rivoir, comandante del 5° Reggimento alpini dislocato a Fortezza, si trova, come migliaia di altri ufficiali italiani, in una situazione incredibilmente difficile, imprevedibile e penosa. In assenza di precisi ordini superiori, e dovendo anzi tener conto dell'equivoca raccomandazione di non prendere iniziative ostili contro le truppe germaniche, si trova inaspettatamente bloccato dai tedeschi, costretto a cedere all’'ingiunzione di consegnare le armi dell’'unità e a darsi prigioniero insieme ai suoi soldati, senza sospettare il destino di internati militari che li attende. È una dinamica che si ripete in centinaia di altri casi. È la catastrofe militare e politica dell'’8 settembre.
Gian Enrico Rusconi
 

Indice testuale

Introduzione
di Gian Enrico Rusconi

Le ragioni di questa ricerca

1. Biografia
2. Il Diario

Riferimenti bibliografici
Indice dei nomi

Biografia dell'autore

Ivetta Fuhrmann,
è insegnante di lettere e funzionaria sindacale; interessata alla storia e alla memoria, ha scritto sulla scuola negli anni Sessanta e Settanta, e su Frida Malan in un lavoro di gruppo.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.