Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Processi migratori e immigratori nella storia dell'ultimo secolo

il 10.05.2017 dalle ore 16.30 alle ore 19.00 inserito il 08.05.2017

Fondazione Giorgio Amendola, il 10.05.2017 alle ore 16.30, Via Tollegno, 52, Torino

Tra accoglienza, pregiudizio, intolleranza e razzismo. Novantesimo anniversario della morte di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti.

Quali furono le ragioni per cui Mussolini intervenne a favore di Sacco e Vanzetti dal momento della sua salita al potere alla morte dei due anarchici? Fu per le sue radici anarco-socialiste? O per la pressione a salvarli in quanto italiani? Oppure per l’opportunità politica e propagandistica del regime fascista? E ancora: come si mosse rispetto all’“amico” americano?

La ricerca storica si è sostanzialmente divisa tra chi considera soltanto di facciata, legato alle circostanze e alla convenienza politica, l’intervento di Mussolini in favore di Sacco e Vanzetti e chi, al contrario, ritiene che fosse sincero e sentito.

Il libro di Philip V. Cannistraro e Lorenzo Tibaldo intende approfondire le ragioni per cui il duce intervenne in difesa dei due anarchici fin dal momento dalla salita al potere e mostrare come la risposta – anche alla luce della documentazione consultata presso l’Archivio Storico Diplomatico di Roma – sia più complessa e  debba tenere in considerazione le dinamiche personali, politiche e diplomatiche, in questa vicenda profondamente intrecciate.

In appendice documenti poco noti o inediti sulla drammatica vicenda di “Nick and Bart”.


Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*
Captcha errato

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.