Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Eutanasia e suicidio assistito – Milano

Dove

Via Francesco Sforza 12/A Milano

Quando

venerdì 25 marzo 2022
dalle 18.00 alle 19.30
Con Marco Cappato e Luca Savarino. Introduce e modera: Monica Fabbri

Il Centro Culturale Protestante di Milano invita alla presentazione del volume Eutanasia e suicidio assistito. Una prospettiva protestante sul fine vita.
Con Marco Cappato (Associazione Luca Coscioni) e Luca Savarino (Professore di Bioetica all'Università del Piemonte Orientale e autore del volume)
Introduce e modera: Monica Fabbri (Biologa)

Ingresso su prenotazione, scrivere a info@centroculturaleprotestante.info
L'incontro sarà trasmesso anche in streaming sul canale YouTube (https://youtu.be/12ADSaao6og) e sulla pagina Facebook del Centro Culturale Protestante.


I temi etici legati al fine vita continuano a essere presenti nel dibattito pubblico e a suscitare aspre controversie giuridiche e politiche. Fino a qualche anno fa eutanasia e suicidio assistito erano questioni confinate nell’ambito dell’etica medica: oggi stanno diventando sempre più questioni antropologiche fondamentali, che riguardano il modo in cui i cittadini delle società occidentali desiderano vivere la parte terminale della propria esistenza e affrontare la propria morte.

In questo libro vengono presentati quattro documenti di ambito protestante e anglicano che, nel corso degli ultimi 50 anni, hanno messo in discussione l’idea che, da un punto di vista cristiano, eutanasia e suicidio medicalmente assistito siano sempre e comunque atti illegittimi.

Nel caso del fine vita occorre trovare soluzioni ragionevoli che siano in grado di conciliare, all’interno di una società pluralistica, la tutela della libertà individuale, il valore della vita umana, in particolar modo di quella fragile e sofferente, e l’equità sociale nell’allocazione delle risorse sanitarie. Nella pratica, sul piano medico e soprattutto su quello legislativo, è necessario prendere decisioni il più possibile condivise, che stabiliscano criteri e norme d’azione certe e comprensibili. 

Perché questo sia possibile, è necessaria una riflessione individuale e collettiva su valori e principi, che si basi su una corretta e approfondita informazione.


Eutanasia e suicidio assistito
Una prospettiva protestante sul fine vita
Luca Savarino
Uno sguardo protestante al fine vita


Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.