Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Dio, il vuoto e il genere | Cagliari

Dove

Viale Regina Margherita, 54 Cagliari

Quando

venerdì 23 febbraio 2024
dalle 18.00 alle 19.30
Dio, il vuoto e il genere | Cagliari
Con la partecipazione di Elizabeth Green
Attraversando sessant’anni di teologia delle donne – dall’emancipazionismo al pensiero queer – l’autrice esplora il paradosso al cuore della fede cristiana: per trovare o salvare la propria vita bisogna perderla. Il libro s’interroga sull’idea di Dio che ha generato tale paradosso per chiedersi se, in un mondo che stenta a liberarsi da molteplici forme di dominio, esso faccia parte del problema o possa esserne ancora la soluzione.

«Attraverso le tre parole che compongono il titolo di questo libro, “Dio”, “vuoto” e “genere”, indico il nucleo della fede cristiana. Per diventare umano Dio si svuotò. La cosa non finisce lì, però, perché il cristianesimo insegna che l’umano, per trovare la propria vita o, in qualche caso, per diventare divino, deve fare altrettanto. Per salvarsi, dunque, bisogna perdersi ed è su questo paradosso che le teologie femministe in questo volume riflettono. Il termine tecnico per questo processo che investe sia l’umano sia Dio è kenosi ed è fondamentalmente il tema di questo volume, che non nasce dal vuoto ma ha un piccolo iter personale». 
Elizabeth E. Green
Dio, il vuoto e il genere
Dio, il vuoto e il genere
Elizabeth E. Green
Il nucleo della fede cristiana e il suo paradosso
Dio, il vuoto e il genere
Elizabeth Green
Attraversando sessant’anni di teologia delle donne – dall’emancipazionismo al pensiero queer – l’autrice esplora il paradosso


Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.