Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Presentazione de "La Confessione augustana del 1530" – Ivrea (TO)

Dove

Via Torino, 217 Ivrea (TO)

Quando

venerdì 4 novembre 2016
dalle 20.30 alle 22.00
Dialogano Paolo Ricca (teologo) e Guido Dotti (monaco di Bose e Responsabile dell'ecumenismo per la diocesi di Biella)
Scritta da Filippo Melantone, amico e collaboratore di Lutero, letta pubblicamente nella Dieta di Augusta del 1530 alla presenza dell'imperatore Carlo V, la Confessione augustana è il primo "manifesto" della cristianità protestante e la prima presentazione organica della fede evangelica nei suoi contenuti essenziali. Con questo documento le Chiese della Riforma luterana e zwingliana fanno per la prima volta la loro apparizione sul palcoscenico politico d'Europa. Al centro della Confessione c'è l'Evangelo della grazia gratuita, immeritata e incondizionata di Dio e la riscoperta della libertà cristiana, compresa quella di riformare la Chiesa. 
Lutero ne scrisse: «Mi piace davvero molto; non saprei correggere o modificare nulla», mentre il teologo cattolico Daniel Olivier l'ha definita «il bilancio coscienzioso di dieci anni di riforma della Chiesa, nel nome dell'Evangelo».
La Confessione augustana del 1530
Filippo Melantone
La prima formalizzazione del messaggio della Riforma


Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.