Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Mi porti a casa? Accudire un genitore malato.

Dove

C.so Dante Alighieri, 109 Asti

Quando

venerdì 30 ottobre 2015
alle 18.30
Con l'autrice dialogheranno: Maria Teresa Pippione (pres. Associazione Alzheimer di Asti), Monica Marrandino (psicologa) e Paola Rabino (educatrice professionale).
«I primi tempi della malattia di mia madre, l'Alzheimer, sono stati un susseguirsi di emozioni forti e totalizzanti, come una serie di sonori ceffoni. Mi sono detta "Non voglio dimenticare", e ho iniziato a scrivere: avevo paura che il tempo potesse sbiadire la forza e la violenza di ciò che stavo vivendo. Poi pian piano la scrittura è diventata un luogo dove riflettere su di me, su di lei, sulla sofferenza, su Dio e il mio rapporto con Dio. Ho pensato che Dio non c'entrasse più niente con la mia vita, ma anche che mi avesse dato una vita complessa, piena di cose buone e meno buone, e che se fossi stata in grado di tendere l'orecchio o guardare bene, avrei potuto trovare in questo percorso una crescita, uno sviluppo interiore». Laura Baldassini
Mi porti a casa?
Accudire un genitore malato. Pensieri di una figlia
Laura Baldassini
La malattia di un genitore come occasione di crescita


Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.