Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Conversazione con Luca Miele – Instagram

Dove

@libreria_claudiana_firenze

Quando

venerdì 1 maggio 2020
dalle 12.00 alle 13.00
In diretta Instagram una conversazione con Luca Miele.
L’intera produzione di Bruce Springsteen è punteggiata, attraversata, nutrita da simboli e figure religiose. Un rapporto, quello tra il cantante di Born in the U.S.A. e la fede, mai pacificato, sempre conflittuale, controverso, spigoloso, aperto. Mediata dal patrimonio degli spirituals – che Springsteen riattualizza nell’esperienza di The Seeger Sessions –, la Bibbia costituisce una sorta di pre-testo a cui il cantante si appoggia per costruire la sua (formidabile) narrazione americana. 

Sotto forma di grido, invocazione, lode, contesa, sfida, interrogazione o preghiera, la parola biblica ri-suona costantemente nella canzone rock, arricchendo – con intima adesione o netto rifiuto – l’opera di alcuni dei suoi musicisti più significativi.
Massimo Granieri e Luca Miele ne seguono echi e suggestioni tracciando un percorso possibile tra voci e canzoni indimenticabili.
Il vangelo secondo Bruce Springsteen
Luca Miele
La religione dell’autore di "Born in the USA"
Il vangelo secondo il rock
Massimo Granieri, Luca Miele
Risonanze bibliche nella canzone rock


Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.